HOME
  CHI SIAMO
  DOVE SIAMO
  IN ESCLUSIVA
  MOSTRE
  CATALOGHI
  MEDIA
  REGISTRATI
  LINK
  CONTATTI
  ASSOCIAZIONE
  STUDIO
  FRANZ BORGHESE


Arte Immagine Santerasmo
1988

120 pagine
66 immagini a colori
saggio introduttivo
di Franco Solmi
testi di Salvatore Fiume

€ 20,00
+ spese di spedizione

FRANCO SOLMI
Il teatro dell'ironia

Il testo di Franco Solmi, realizzato in occasione della mostra del 1988 presso Artesanterasmo "Il teatro dell’ironia. De Chirico-Savinio-Fiume", esamina i rapporti di Salvatore Fiume con i fratelli Alberto Savinio e Giorgio De Chirico, rintracciandoli nella sua opera attraverso il filo dell’ironia. “L’ironia richiede, per potersi tradurre in parole e in immagini, consapevolezza dialettica, quindi non può essere praticata da chi non possegga lucidità d’intelletto e scienza dei valori e, nello stesso tempo, anima proclive al dubbio e all’interrogazione. Sono, queste, qualità che Fiume rivela in ogni atto del vivere, sia quando improvvisa ed inventa, sia quando agisce con sagace premeditazione… Fantasia e genialità sorreggono l’ironia di Fiume, il che rende positivo tutto ciò che il “fingere” dell’arte comporta, proprio come avviene in teatro...
L’artista, per Savinio, resta un veggente che non ha nessun enigma da risolvere ma può dare, attraverso l’ironia, il senso dell’infinta Natura e dei suoi misteri impenetrati: fuori però dalle misure convenzionali di valore e disvalore rigidamente fissate dall’estetica…”
Il volume si chiude con due testimonianze di Salvatore Fiume che racconta il suo incontro con Raffaele Carrieri e Giorgio De Chirico: “Vidi i quadri di De Chirico, per la prima volta, alla Quadriennale Romana, credo, nel 1932 o 1933. Ora mi sembra di aver immaginato già allora la figura di De Chirico, perché non ebbi alcuna sorpresa quando lo vidi nel 1946 in casa di Raffaele Carrieri… Entrò nello studio come un dio mitologico: proprio somigliante al Giove rappresentato in varie maniere e atteggiamenti nelle sculture greche, nelle pitture romane, dui soffitti, sulle pareti… Giove, tutto bianco, colla criniera bianca come un cavallo bianco, tutto vestito di bianco…”





   CATALOGHI
 
   FRANZ BORGHESE
   SALVATORE FIUME